TERMINI B2C

Termini e Condizioni Generali di Cream della Cream Switzerland GmbH,

Via Pietro Capelli 18,6900  Lugano, Switzerland

1. Generali/Validità

I Termini e le Condizioni di seguito riportati si applicano a qualsiasi operazione di consegna del Venditore. Ciò implica l'accettazione vincolante da parte dell’Acquirente dei Termini e delle Condizioni.

2. Qualsiasi termine o condizione generale contrari a quanto qui riportato e proposti dall’Acquirente diventeranno parte dell'accordo solo qualora il Venditore li abbia accettati o abbia intenzione di accettarli per iscritto (cioè non in maniera tacita). Il Venditore non accetterà Termini e condizioni dell’Acquirente, a meno che questi non siano stati o saranno accettati per iscritto.

2. Conclusione del contratto

1. Tutte le offerte del Venditore sono soggette a modifiche.

2. I prezzi si intendono al netto, a cui si aggiunge l'imposta sul valore aggiunto come per legge. Inoltre, all’Acquirente saranno addebitati i costi di imballaggio, trasporto, le spese come dazi doganali e altre spese di spedizione. Supplementi speciali sono calcolati per ordini individuali e personalizzati.

3. Qualsiasi accordo verbale, in particolare effettuato con rivenditori locali, rappresentanti o dipendenti degli showroom, richiede esplicita conferma scritta da parte del Venditore al fine di diventare vincolanti per il Venditore stesso.

4. La ridisposizione nel quadro di un ordine effettuato è consentita solo previo accordo reciproco scritto.

3. Consegna e tempi di consegna

1. Il Venditore ha il diritto di effettuare consegne parziali. L'Acquirente accetta le consegne parziali anche se non richieste a condizione che la consegna successiva avvenga entro il periodo di consegna concordato dopo il ricevimento delle rispettive consegne parziali.

2. Il Venditore non si impegnerà mai a concludere una vendita che deve essere necessariamente eseguita in un determinato momento. I tempi di consegna indicati sono stimati ed esprimono solo i tempi di consegna approssimativi. Se, in casi particolari, è stato concordato per iscritto uno specifico tempo di consegna, esso si considera soddisfatto se gli articoli che devono essere consegnati sono stati spediti entro la scadenza o se l’Acquirente è stato informato della disponibilità della merce nei casi in cui l'Acquirente si impegna a ritirare l’ordine da sé.

3. Forza maggiore e altri eventi straordinari che sono al di fuori del controllo del Venditore e che rendono la consegna entro il periodo stimato significativamente più difficile o impossibile, come ad esempio sciopero, malattia, disturbi alle operazioni aziendali da parte di pre-fornitori, possono prolungare i tempi di consegna per la durata di tali interferenze. Il Venditore deve informare l'Acquirente al verificarsi di tali eventi, non appena il Venditore sia in grado di presagire che essi avranno un impatto sui tempi di consegna. Allo stesso tempo, il Venditore specifica la durata prevista dell’estensione del periodo di consegna che risulti necessaria. In questi casi di non disponibilità, il Venditore ha il diritto di recedere dal contratto se esso non è ancora stato soddisfatto. Immediatamente dopo essere stato informato della mancata disponibilità, il Venditore deve informare l'Acquirente qualora intenda recedere dal contratto.

4. Se il Venditore è in ritardo con una consegna, gli verranno concessi ulteriori 18 giorni per consegnare. Allo scadere di questi giorni aggiuntivi, qualora la consegna non sia stata ancora effettuata, l’Acquirente ha diritto di recedere dal contratto solo e limitatamente alla parte dell'obbligo di consegna che non sia ancora stata soddisfatta, se l’Acquirente comunica al Venditore per iscritto che si rifiuterà di adempiere agli obblighi contrattuali se, dopo la scadenza degli ulteriori 18 giorni, la consegna non sia stata ancora effettuata. In questo caso, l'Acquirente può solo richiedere il risarcimento per il mancato adempimento invece che esercitare il diritto di recesso qualora il Venditore o suoi ausiliari abbiano intenzionalmente o per grave negligenza causato il ritardo di consegna. In casi eccezionali, in caso di ritardo nella consegna parziale dovuto al Venditore, l'Acquirente ha diritto, alle condizioni di cui sopra, di recedere dall’intero contratto o chiedere un risarcimento a causa del mancato adempimento dell’obbligo di consegna, se l'adempimento parziale del contratto risulta di nessun interesse per l'Acquirente, applicando rigorosi criteri di valutazione.

4. Trasporto e trasferimento rischi

1. Tutti gli articoli devono partire dal magazzino del Venditore. Il luogo di adempimento per tutti i servizi previsti dal Contratto di fornitura è l’indirizzo del magazzino del Venditore.

2. L’Acquirente si fa carico delle spese di spedizione, comprese tutte le spese accessorie (come i dazi doganali e l'imballaggio).

3. Con il trasferimento degli articoli all’Acquirente, allo spedizioniere, al corriere o a qualunque altro individuo o ente incaricato di effettuare la spedizione, in ogni caso non prima della partenza dal magazzino, i rischi sono trasferiti all’Acquirente. Il Venditore è responsabile solo per i difetti per quanto riguarda la confezione del prodotto, la sua spedizione o la scelta dei mezzi o del percorso di trasporto, qualora il Venditore o i suoi ausiliari abbiano agito intenzionalmente o per grave negligenza.

4. Il Venditore è obbligato ad assicurare il trasporto solo se l'Acquirente lo richiede espressamente. I costi sono a carico dell'Acquirente.

5. Se la spedizione della merce ritarda per un motivo che non sia di responsabilità del Venditore, il rischio viene trasferito all'Acquirente già al momento in cui si notifica che la spedizione é pronta per partire. In questo caso, il Venditore ha il diritto di riporre l'articolo in consegna a spese e rischio dell’Acquirente e a discrezione del Venditore e chiedere il pagamento immediato dell'importo della fattura.

6. Se l'Acquirente non accetta gli articoli spediti o non li accetta per tempo, l’Acquirente dovrà sostenere tutti i conseguenti e aggiuntivi costi di trasporto e si farà carico dei costi di giacenza. Il Venditore si riserva di addebitare queste spese separatamente.

5. Garanzia

1. L’Acquirente è tenuto a controllare accuratamente la merce alla ricezione. L’Acquirente deve informare il Venditore per iscritto circa eventuali mancanza e reclami entro e non oltre 10 giorni dal ricevimento degli articoli. La prova fotografica delle carenze e dei reclami deve essere fornita dall’Acquirente (persona giuridica) come definito dalla Sezione 14 del Codice Civile Tedesco (BGB) e l'elaborazione del reclamo deve essere effettuata utilizzando il programma per presentare reclami online che è stato istituito dal Venditore.

2. I diritti di garanzia decadono se l'Acquirente effettua o apporta modifiche agli articoli consegnati o ha tollerato modifiche da parte di terzi.

3. Alterazioni consuetudinarie e/o piccole alterazioni e/o alterazioni tecnicamente inevitabili per quanto riguarda qualità, colore, peso e dimensioni del design non danno diritto a presentare reclami e non danno diritto a presentare richieste di diritti di garanzia a meno che il rispetto di tali condizioni non sia stato esplicitamente concordato.

4. In caso di danni materiali, il Venditore ha il diritto di ripararli o di procedere con la fornitura di beni in sostituzione che siano privi di difetti, entro due settimane dal ricevimento della merce resa. La restituzione della merce è consentita solo se il approvata dal. Se il Venditore sceglie di procedere con la riparazione o la sostituzione della consegna e se questo tentativo fallisce, l'Acquirente può richiedere a sua discrezione uno sconto sul prezzo di acquisto o il recesso dal contratto in riferimento ai prodotti per i quali non è riuscita la consegna di merce per riparazione o sostituzione.

5. L'Acquirente può esercitare il diritto di ritenzione del prezzo d'acquisto da esso dovuto a causa di eventuali difetti materiali o per incompletezza solo per quanto riguarda l'importo parziale di cui sarebbe debitore per le parti carenti o mancanti rispetto a una consegna corretta. Qualsiasi rifiuto di procedere al pagamento in favore del Venditore che vada oltre il suddetto diritto, dà diritto al Venditore di rifiutare l'adempimento del suo obbligo di garanzia fino alla ricezione di tali pagamenti.

6. Per i nuovi articoli consegnati, il termine di prescrizione per i eventuali reclami è un anno dalla data del trasferimento del rischio. I periodi previsti per legge ai sensi della Sezione 478 del Codice Civile Tedesco (BGB) restano comunque in vigore.

7. Se il reclamo presentato da un Acquirente risulta essere ingiustificato, l'Acquirente deve sostenere le spese di spedizione per la restituzione della merce. Inoltre, l'Acquirente deve farsi carico del pagamento di una tassa amministrativa pari a € 5,00 per ogni articolo fatturato dal Venditore per la restituzione della merce, se l’Acquirente non può fornire prova che i costi sostenuti siano stati inferiori alla somma forfettaria addebitata.

6. Responsabilità

1. Le rivendicazioni proposte dall’Acquirente, in particolare per compensazione o mancato guadagno, sono espressamente escluse a meno che non si basino su una violazione intenzionale del contratto o colpa grave da parte del Venditore o del suo rappresentante legale o dei suoi ausiliari.

2. Se il Venditore è tenuto a pagare un risarcimento, anche in caso di comune negligenza in base a particolari accordi o disposizioni di legge vincolanti, l'importo della compensazione che deve essere corrisposto dal Venditore è limitato al massimo al 100% del valore della consegna e del danno come specificamente previsto dal Venditore al momento della conclusione del contratto, considerando tutte le circostanze che erano note in quel momento come possibili risultati della violazione contrattuale o altre azioni che obbligassero a pagare un risarcimento. In caso di ritardo, la compensazione è inoltre limitata a un massimo dello 0,5% del valore di consegna per ogni settimana di ritardo.

7. Condizioni di pagamento/Divieto di compensazione

1. La fattura viene emessa il giorno della consegna o della fornitura delle merci. È escluso qualsiasi rinvio della data di valuta della fattura, se non diversamente concordato.

2. Il 30% dell'importo della fattura è dovuto al ricevimento della conferma dell'ordine prima dell'inizio della produzione; l'importo residuo è dovuto al momento della consegna, in forma di contanti o assegno circolare bancario. Tutti i termini di pagamento che si discostano dai summenzionati richiedono la conferma scritta da parte del Venditore

3. Il Venditore non concede alcuna detrazione a sconto.

4. Tutti i costi da sostenere a causa di cambiali o assegni, in particolare spese di sconto e interessi sono a carico dell'Acquirente.

5. In caso di ritardi nel pagamento, il Venditore ha il diritto, senza speciale preavviso o fornendo semplice preavviso, di addebitare interessi di mora per un importo di 8 punti percentuali al di sopra del corrispondente tasso di interesse di base, ma non inferiore al 12% annuo. Per ogni sollecito di pagamento, il Venditore ha diritto a una tassa arretrati pari a Euro 5,00.

6. Inoltre, in caso di ritardi nel pagamento, tutti gli altri importi a credito in sospeso - anche da cambiali - sono immediatamente esigibili, indipendentemente dalla loro data di scadenza. Il Venditore ha inoltre il diritto di recedere da tutti i contratti in essere, cessare le consegne, renderle dipendenti dalla fornitura di titoli o consegnare solo sulla base di un pagamento in contanti alla consegna.

7. In caso di ritardato pagamento, il Venditore ha il diritto a rimuovere tutti gli articoli soggetti a riserva di proprietà anche senza eliminarli dal Contratto e anche se sono stati effettuati i pagamenti parziali. Tutti i costi sostenuti a causa della rimozione di articoli dall’ordine sono a carico dell'Acquirente. Le merci che sono state rese vanno compensate secondo il valore corrente di mercato, salvo prova di una significativa riduzione di valore da parte dell'Acquirente.

8. É esclusa la compensazione dei crediti dell'Acquirente con somme in crediti del Venditore a meno che i crediti dell'Acquirente siano incontestati o siano stati definiti come giuridicamente vincolanti.

8. Riserva di proprietà           

1. La consegna della merce è soggetta a riserva di proprietà in conformità con la Sezione 449 del Codice Civile Tedesco (BGB) con i seguenti ampliamenti:

a) La merce consegnata resta di proprietà del Venditore fino al completo pagamento di tutti i crediti e i crediti secondari di altri e futuri rapporti con il Venditore (ritenzione conto allargata). L'Acquirente può vendere soltanto le merci nel quadro delle sue operazioni commerciali ordinarie.

b) L'Acquirente non ha il diritto di dare via, dare in pegno o trasferire articoli soggette a riserva di proprietà come garanzia.

c) Se l'Acquirente non adempie ai propri obblighi nei confronti del Venditore o non lo fa in tempo o se l'Acquirente utilizza gli articoli che sono stati consegnati con riserva di proprietà in modo non autorizzato, indipendentemente dal diritto derivante dall'adempimento contrattuale, il Venditore può richiedere la restituzione degli articoli se l'Acquirente non ha adempiuto al suo obbligo entro un periodo di tempo ragionevole come concesso dal Venditore. Una volta che l'Acquirente ha adempiuto agli obblighi contrattuali, il Venditore dovrà restituire gli articoli. Il regolamento di cui sopra non si applica alle operazioni di acquisto a rate. Il diritto di ritenzione non può essere esercitato rispetto al diritto di reso degli articoli. L'autorizzazione a vendere articoli consegnati può essere revocata in base alle stesse condizioni.

2. Il Venditore è obbligato a rilasciare garanzie a cui ha diritto, nella misura in cui superino il valore degli importi delle garanzie dei crediti del Venditore del 20%.

3. Il compratore deve informare immediatamente il Venditore se terze parti hanno accesso alle proprietà del Venditore, oggetti di proprietà congiunta, rivendicazioni a carico del Venditore o dei diritti dello stesso (pignoramento, sequestro o altro ordine); altrimenti l’Acquirente è responsabile per i danni.

9. Penale contrattuale

1. L'Acquirente è obbligato a offrire la merce in vendita, esporla, venderla, ecc. solo nel negozio di vendita al dettaglio situato presso l'indirizzo di consegna nell'ordine.

2. L'Acquirente è tenuto ad astenersi da regalare, vendere o rendere merci ad esso stesso vendute a rivenditori commerciali o rendendole in altra forma accessibili ad essi.

3. L'Acquirente è obbligato a non offrire, vendere o fare pubblicità a prodotti che sono stati acquistati dal Venditore su Internet o altre piattaforme di vendita, al di fuori del suo negozio di vendita al dettaglio che ha precisato al Venditore all’atto dell’ordine.

4. L'Acquirente assicura che le informazioni riguardanti il suo status commerciante rese all’atto dell’ordine sono accurate.

5. L’Acquirente è tenuto a pagare una penale contrattuale per un importo di Euro 5.001,00 al Venditore qualora l'Acquirente stesso violi una qualsiasi delle rassicurazioni e/o obblighi di cui sopra. L'Acquirente non potrà avvalersi della difesa della continuazione tra i reati contestati.

10. Scambio

1. Gli articoli non possono essere scambiati.

2. Se, in casi eccezionali, il Venditore si impegna a uno scambio, l’Acquirente dovrà corrispondere una tassa amministrativa per un importo pari al 10% del valore netto degli articoli scambiati, più i costi di spedizione e di imballaggio. L'Acquirente ha il diritto di dimostrare che i costi sono significativamente più bassi rispetto a questa tariffazione. Dopo il reso dei beni scambiati, le merci vengono controllate dal Venditore per stabilire se gli articoli siano nuovi e impeccabili. Se la situazione é questa, il Venditore deve emettere una nota di credito per l'importo pari al valore netto della merce restituita in favore dell’Acquirente che potrà essere detratto dalla fattura per un ulteriore ordine/ulteriori ordini che è/sono in essere dall'Acquirente con il Venditore. L'importo della nota di credito non sarà mai pagato.

11. Esclusività

1. Il Venditore non fornisce alcuna promessa di esclusività.

2. Se, in casi eccezionali, il Venditore formula una promessa di esclusività essa verrà applicata esclusivamente ed unicamente se essa è stata confermata per iscritto dal Venditore.

12. Altre disposizioni

I diritti dell'Acquirente ai sensi del contratto di acquisto non possono essere trasferiti.

13. Foro competente

Se entrambe le parti sono persone giuridiche, il foro competente è Norimberga, in Germania. Lo stesso vale per le cambiali e i reclami/rimborsi.

14. Legge Applicabile

Si applica esclusivamente la legge tedesca, esclusi eventuali conflitti legislativi. Tale legge è anche decisiva nel determinare se l'Acquirente abbia accettato la validità di questi Termini e Condizioni Generali al momento della conclusione del contratto o in un secondo momento.

15. Validità legale

Qualsiasi, anche parziale, invalidità di singole disposizioni di cui sopra non pregiudica la validità delle restanti disposizioni.

Data / Firma 7 Aprile 2011